giovedì 19 settembre 2013

di Giovanni Cascavilla

John Lennon, oltre la musica la passione per l'arte

Annie Leibovitz, Yoko Ono e John Lennon, 1980, 
Raccolta di Fotografia Galleria civica di Modena

Dal 13 settembre fino a domenica 20 ottobre presso la Galleria Civica di Modena è allestita la mostra intitolata "All you need is love. John Lennon, Artista, Attore, Performer" a cura di Enzo Gentile, Marco Pierini, Antonio Taormina, promossa e organizzata dalla Galleria Civica di Modena e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, con il sostegno di Hera Group in collaborazione con Beatlesiani d’Italia Associati.

Un evento esclusivo dedicato al musicista e cantante dei Beatles, il quale nella sua intensa carriera musicale è riuscito ad esprimere le sue doti anche nell'arte, nel cinema e nella tv, senza dimenticare il suo impegno sociale nel movimento pacifista.
L'Italia rende omaggio al suo grande talento artistico, alla sua vita oltre la musica, in cui si celavano un carattere e una personalità forte, che ha utilizzato il successo per esprimere i suoi più alti ideali di libertà, pace e fratellanza.
John fin da ragazzo si è sempre dedicato all'arte. Studiò al Liverpool College of Art e da allora non smise mai di disegnare, neanche durante la sua carriera musicale con i Beatles e da quando incontrò la donna della sua vita, l'artista giapponese Yoko Ono, la sua attività artistica s'intensificò notevolmente. A lei dedicò alcuni video che sono tutti visibili nella mostra a Modena: Smile, Rape, Fly, Up Your Legs.

J. Lennon, Bag One, 1970

Fra i pezzi più esclusivi esposti, si possono ammirare le 14 litografie contenute nella cartella intitolata Bag One, pensata da John come regalo di nozze per Yoko in occasione del loro matrimonio nel 1969. La raccolta è un racconto artistico dei momenti importanti della sua vita privata; lo scambio degli anelli, il celebre bed-in per la pace di Amsterdam e Montreal, la luna di miele e gli attimi più intimi della sua vita, vengono catturati e impressi con semplicità e con un tocco d' ironia.

J. Lennon, Bag One, 1970
Bag One, al suo esordio, il 15 gennaio 1970 alla London Arts Gallery, richiamò l'attenzione degli agenti di Scotland Yard, che sequestrarono immediatamente l'opera per il suo alto contenuto erotico.

In mostra non mancano le locandine promozionali del suo unico film girato nel 1967, intitolato Come ho vinto la guerra, in cui insieme all'attore Micheal Crawford veste i panni di un soldato semplice. La raccolta è l'originale degli anni Sessanta utilizzata per il lancio del film nelle sale cinematografiche italiane, in aggiunta anche altri materiali d'archivio come libri e poster pubblicitari. La pellicola segna il rinnovamento dell'immagine di John Lennon che da quel momento in poi cambierà il suo look, proprio sul set indossò per la prima volta gli occhiali rotondi dai quali non si separerà mai più.

Come ho vinto la guerra, locandina del film

La mostra ospita anche le opere dall'archivio Bomotto, come il poster intitolato Love is all you need che ritrae un nudo della coppia Yoko Ono-John Lennon, del 1968.

L'ingresso al pubblico è gratuito, non perdete questo interessante appuntamento fino al 20 ottobre a
Modena, Galleria Civica d'Arte Moderna – Palazzo Santa Margherita, Corso Canalgrande 103

Per maggiori info vi rimando al sito web
Condividi questo post

Nessun commento: